Oggi abbiamo visto:

Empire State Building

L’Empire è sempre l’Empire! Oltre al grande sfarzo che si può notare già da quando si entra nella hall, questo storico edificio di New York permette al visitatore di effettuare un tour tutt’altro che banale. La visita è caratterizzata dalla possibilità di vedere ricostruzioni e spezzoni di video storici relativi a New York e alla costruzione di questo edificio. Il tutto è organizzato tramite la multimedialità, il che rende la visita più interessante e accattivante anche per i più piccoli.

Ovviamente la vista dalla terrazza panoramica è assolutamente da togliere il fiato e, dopo essere stati al OWTC (One World Trade Center) permette di vedere la penisola di Manhattan da un’altra prospettiva.

Madison Square Garden

Cosa altro aggiungere?!? E’ l’arena più grande del mondo, qui hanno suonato e e si sono esibite a livello sportivo e non le più grandi Star del pianeta. Questo è un luogo che merita di essere visitato, assolutamente! Il MSG può contenere fino a 20 mila persone.

La nostra visita è stata caratterizzata e accompagnata dal un membro dello staff che ci ha fatto capire quanto lui ci teneva a questo luogo e la sua esaltazione nel raccontarci momenti e aneddoti ha permesso di immedesimarci in una di quelle tante star salite sul palco, sulla pista da ghiaccio o sul campo da basket del MSG.

Post Office Building

L’ufficio postale di New York. Basta guardare le foto per capire la pomposità degli americani per gli edifici pubblici. Qui difficilmente credo che si formino code agli sportelli.

St John the Baptist Church

Qui, in questa chiesa, abbiamo trovato un pizzico di casa nostra. Infatti la chiesa è dedicata a Padre Pio e contiene alcune sue reliquie.

La struttura di questo edificio è semplice e dalle linee pulite ma bella rispetto ad altri edifici religiosi che abbiamo potuto visitare. Merita un passaggio.

New York Public Library

La New York Public Library è la biblioteca nazionale. Spettacolare, bellissima, meravigliosa. Un vero capolavoro che merita assolutamente la visita. E’ d’obbligo soffermarsi ad osservare il soffitto a cassettoni, i dipinti, i decori e le lavorazioni in legno presenti sulle pareti, oltre naturalmente ai fantastici lampadari.

Bryan Park

Adiacente alla New York Public Library, questo caratteristico parco è una piccola oasi di pace e di svago in mezzo alla città. E’ stata sorprendente per noi la scoperta di questo luogo, fatta per caso e in cui siamo tornati ben due volte in quattro giorni di permanenza a New York. Unica nota negativa: il grande coffee shop / birreria presente sulla piazza accetta pagamenti solo con carta di credito…sono proprio americani!

Grand Central Station

Questa è un’altra meravigliosa opera che merita una visita. quando si entra in questo luogo, oltre ad ammirare il soffitto in cui sono rappresentate le costellazioni, è bello rivedere le scene di certi film girati sulle scale e sugli angoli di questo luogo.

E’ una stazione di una metropoli, è gigantesca ma vi posso garantire che, nonostante le migliaia di persone che ci passano ogni giorno, è molto ordinata e pulita.

La stazione di Ivrea per esempio, che è una piccola città di 25 mila abitanti circa, non ha nulla di equiparabile dato che è sporca e mal organizzata purtroppo per noi cittadini che la usiamo!

United Nation Head Quarter (ONU)

Il quartier generale delle Nazioni Unite. Purtroppo non siamo riusciti a visitarlo ma poterlo vedere, anche solo dall’esterno, è stato magnifico. E’ uno dei buoni motivi per tornare a New York una seconda volta.